Progetto CYCLING HOME FROM TIBET

Scroll down for english version

“CYCLING HOME FROM TIBET è l’idea di un viaggio in bicicletta dal Tibet fino all’Italia con una raccolta fondi parallela per finanziare i progetti di un orfanotrofio di bambini rifugiati tibetani a Katmandu, in Nepal!”. Così presenta la sua idea Claudio Piani, milanese di trent’anni, in una breve intervista rilasciata a se stesso.

“Dopo aver speso parte degli ultimi anni della mia vita in Asia, tra viaggi all’avventura e lavori più o meno seri, sentivo il bisogno di dare qualcosa in cambio a questo meraviglioso continente e alla sua gente. Ho così deciso di trasformare il mio viaggio verso casa in una raccolta fondi per una struttura che operi sul territorio. Ho capito che rientrare in Italia via terra in autostop, come l’ultima volta da Singapore, non sarebbe stato sufficiente a giustificare la richiesta di donazioni, così ho deciso di spingermi un po’ più in la, provando a rientrare a casa autonomamente … in bicicletta.”

Quindi facci capire meglio… mentre tu sarai in giro in bicicletta, tra Cina, Asia centrale ed Europa dell’Est noi possiamo effettuare donazioni per un orfanotrofio di bambini tibetani in Nepal?
“Esattamente! E’ un po’ come se io con la mia pedalata, che è un viaggio che desideravo comunque fare, “sponsorizzassi” le opere benefiche di questa scuola orfanotrofio. A differenza di altri miei viaggi ho infatti aperto questa pagina Fb, unico modo per “pubblicizzare” la raccolta fondi”.

E a chi andrebbero di preciso i soldi?
“L’intero ricavato delle donazioni andrà alla Tashi Orphan School di Kathmandu – Nepal, un orfanotrofio/scuola fondato da un Lama Buddhista tibetano, Gyen Rinpoche Lama Tashi, che ha come scopo principale quello di accogliere i bambini tibetani orfani e bisognosi fornendo loro vitto, alloggio, un’istruzione moderna ma anche insegnamenti fondati sui valori umani, etici e spirituali e soprattutto la garanzia della sopravvivenza della lingua e della millenaria cultura tradizionale tibetana, ormai a rischio di estinzione.”

Perché hai scelto proprio loro?
“A livello emotivo le ragioni sono due: aiutare bambini in difficoltà e preservare la cultura tibetana! A livello logistico/economico le ragioni sono svariate… Ho scelto la Tashi Orphan School perché è gestita da personale locale, insegnanti ed educatori che “sanno quello che fanno”. Durante i miei viaggi mi è capitato di imbattermi in diverse onlus proveniente da paesi occidentali che, senza rendersene conto, stanno snaturando la cultura e le abitudini delle persone che cercano di aiutare. La Tashi Orphan School è finanziata dall’Italia da Associazione Culturale Tibetana (Associazione di Promozione Sociale Non Profit regolarmente riconosciuta), fondata e presieduta sempre da Lama Tashi, che organizza svariate attività per finanziare l’orfanotrofio. La mission è quella di promuovere e preservare la cultura Tibetana, non solo per le nuove generazioni del Tibet ma anche per tutti coloro che hanno a cuore la causa Tibetana. Grazie a loro (www.culturaletibetana.org) sarà più facile effettuare le donazioni direttamente sul loro conto bancario o tramite bollettino postale. Questo mi sgrava dalla raccolta di fondi stessa, che quindi andranno direttamente dall’offerente alla scuola, senza passare dal sottoscritto. Ovviamente io non riceverò nulla e l’Associazione stessa, essendo gestita da Lama Tashi e da volontari, non ha spese di gestione da coprire. Quindi l’intero importo delle donazioni effettuate andrà a supporto dell’orfanotrofio e dei bambini!”

E il viaggio?
“Vivo da un anno in Cina, dove insegno pallacanestro nella scuola pubblica. Ho deciso quindi di tornare a casa da qui, via terra e lo vorrei fare dal Tibet, per dare una “connessione” tra il viaggio e la raccolta fondi. Attualmente è illegale entrare in Tibet senza un viaggio organizzato, così ad inizio luglio visiterò la regione con un tour e cercherò di capire se sara’ possibile partire da li in bicicletta. In caso contrario saro’ costratto ae partire dal confine tra Tibet e Quinghai, la provincia confinante a nord, per poi proseguire lungo la via della seta…entrare in Kazakistan…attraversare il Mar Caspio in nave… poi Azerbaijan, Georgia, Armenia e infine Mar Nero ed Europa! Penso di partire a fine luglio e non ho premura di arrivare a casa…Certo mia mamma prepara delle lasagne ottime durante le vacanze natalizie…”

Convincimi a effettuare una donazione!
“No, non voglio convincere nessuno! Le ragioni della raccolta te le ho dette prima … ora decidi tu! Posso solo dirti che anche una piccola donazione sarà gradita perché come diceva mia nonna: “Tanti pochi fanno un tanto”. Poi al giorno d’oggi è facilissimo, bastano un paio di click sul computer. Intanto piuttosto vai a vedere il sito www.culturaletibetana.org, lì trovi i progetti della scuola e i riferimenti bancari”

Cerchi sponsor?
“No assolutamente. Ho lavorato sodo per potermi permettere di autofinanziare il viaggio, che rimane la realizzazione di un sogno personale … Cerco persone che anziché sponsorizzare me, “sponsorizzino” la scuola. Mi farebbe però piacere se nelle causali di bonifici e bollettini fosse specificato il nome dell’iniziativa: “Cycling home from Tibet” in modo da poter tracciare un bilancio riguardo alla portata economica dell’iniziativa. Non è ovviamente necessario ma sarei curioso di sapere quanto gli 8000 chilometri percorsi in bicicletta frutteranno per la scuola.”

” CYCLING HOME FROM TIBET is the idea of a bicycle ride from Tibet to Italy with a parallel fundraiser to finance projects of an orphanage of Tibetan refugee children in katmandu, Nepal!”. so presents his idea Claudio plans, – Year-old milanese in a short interview released to himself.

” after spending part of the last years of my life in Asia, between trips to adventure and work more or less serious, I felt the need to give something in return to this wonderful continent and its people. I have so decided to turn my journey home into a fundraiser for a structure that operates on the territory. I realized that returning to Italy by hitchhiking, like last time from Singapore, would not have been enough to justify the request for donations, so I decided to push myself a little more in la, trying to get home autonomously… By bicycle.”

So let us understand better… while you will be riding cycling, between China, Central Asia and Eastern Europe we can make donations for an orphanage of Tibetan children in Nepal?
” exactly! It’s kind of like me with my ride, which is a trip I still wanted to do, “Sponsorizzassi” the charities of this orphanage school. Unlike other trips I have opened this fb page, only way to ” Advertise ” fundraiser “.

And who exactly would the money go to?
” the entire proceeds of donations will go to Tashi orphan school of kathmandu – Nepal, an orphanage / school founded by a Tibetan Buddhist blade, Gyen Rinpoche Lama Tashi, which has as its main purpose to welcome tibetan children orphaned and needy by providing them with food, Accommodation, modern education but also lessons based on human, ethical and spiritual values and above all the guarantee of the survival of the language and ancient tibetan culture, now at risk of extinction.”

Why did you choose them?
” emotionally the reasons are two: helping children in difficulty and preserving Tibetan culture! At Logistical / economic level the reasons are varied… I chose tashi orphan school because it is managed by local staff, teachers and educators who “know what they do”. during my travels I happened to run into different onlus from From Western countries which, without realizing it, are which the culture and habits of people trying to help. Tashi Orphan school is funded by Italy from Tibetan Cultural Association (Non-Profit-making social promotion association regularly recognized), founded and presided over by tashi lama, which organizes several activities to fund the orphanage. The Mission is to promote and preserve tibetan culture, not only for the new generations of Tibet but also for all those who care about the tibetan cause. Thanks to them (www.culturaletibetana.org
) it will be easier to make donations directly on their bank account or via post bulletin. I would like to hear from the commission that this is not the case. Of course I will not receive anything and the association itself, being run by tashi lama and volunteers, has no management expenses to cover. So the entire amount of donations made will support the orphanage and children!”

What about the trip?
” I’ve been living for a year in China, where I teach basketball in public school. So I decided to come home from here, by land and I would like to do it from Tibet, to give a “connection” between travel and fundraiser. It is currently illegal to enter tibet without an organized trip, so I will visit the region with a tour in early July and try to see if it will be possible to leave there by bicycle. Otherwise I will be costratto ae from the border between Tibet and qinghai, the province bordering north, and then continue along the silk road… Enter Kazakhstan… Cross the Caspian Sea on ship… Then Azerbaijan, Georgia, Armenia and finally black sea and Europe! I think I’m leaving at the end of July and I don’t care to get home… sure my mom makes great lasagna during Christmas holidays…”

Convince me to make a donation!
” No, I don’t want to convince anyone! The reasons for the collection I told you before… now you decide! I can only tell you that even a small donation will be welcome because as my grandmother used to say: “many few do a lot”. then nowadays it’s easy, just a couple clicks on the computer. Meanwhile rather go see the website www.culturaletibetana.org
, there you find school projects and bank references ”

Looking for sponsors?
” no absolutely. I’ve worked hard to allow myself to self-Finance the journey, which remains a personal dream… looking for people instead of sponsoring me, “sponsor” school. However, I would like to see the name of the initiative: ‘cycling home from Tibet’ in order to be able to draw up a budget on the economic scope of the initiative. It is obviously not necessary but I would be curious to know how much the 8000 kilometers cycling routes for school.”

5958

Persone raggiunte

837

Interazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...