La lettera Magica

Mi e’ gia’ capitato spesso di viaggiare da solo in zone poco turistiche, in nazioni dove di facce occidentali se ne vedono poche e la lingua inglese e’ pressoche’ sconosciuta. Mi spostavo pero’ sempre con mezzi pubblici, generalmente sempre in ultima classe, o in autostop e questo mi garantiva di raggiungere quasi sempre un centro abitato piu’ o meno grande dove potevo trovare cibo e acqua, limitandomi a comunicare a gesti. Viaggiare in bicicletta invece, peraltro in regioni della Cina e del Kazakistahn totalmente prive di turismo, mi mettera’ di fronte.una nuova situazione… in primis la costante necessita’ di acqua e poi l’incertezza di quando raggiungero’ il prossimo “centro abitato”… per questo motivo ho preparato una “MagicLetter”, ovvero un messaggio, tradotto in nove diverse lingua, da far leggere alle persone che incontrero’ lungo la strada(sperando che passi qualche macchina o camion). Il messaggio serve a presentare me e il progetto benefico per l’orfanotrofio ma anche, in caso di emergenza, a chiedere un sorso d’acqua o uno spazio protetto dove aprire la mia tenda… e sono sicuro che sara’ un ottimo “strumento” per.generare inaspettate avventure…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...