Milano-Jakarta con i mezzi pubblici

 

 

L’idea del viaggio è nata in maniera imprevedibile. Vivevo una vita soddisfacente a Milano: il lavoro che desideravo, tanti amici, una famiglia unita, ma sempre con il morboso desiderio di viaggiare. Sentivo che viaggiare solo due mesi d’estate, cio’ che mi permetteva il lavoro, non mi bastava piu’. Sentivo il bisogno di viaggiare piu’ a lungo ed in maniera ancor piu’ incerta ed avventurosa. Da qui ho inziato a maturare l’idea di attraversare l’Asia via terra in quattro o cinque mesi e poi raggiungere l’Australia per guadagnare i soldi spesi durante il viaggio.

Ho impiegato 139 giorni per attraversare l’Asia. La mia prima fermata e’ stata in Polonia, poi sono entrato a piedi in Bielorussia e poi Russia, Mongolia, ancora Russia, Cina, Hong Kong, Macau, Cina, Vietnam, Laos, Cambogia, Thailandia, Malaysia, Singapore, Indonesia ed infine Australia. Non ho realmente idea di quanti chilometri ho percorso…

…Indicativamente 20/25.000. Il tutto senza che ci fosse alcuna organizzazione. Il giorno della mia partenza, il 6 agosto 2014, sapevo a grandi linee tutte le tappe che volevo fare fino a Pechino, poi sarei stato disposto a seguire il corso degli eventi. Cosi’ e’ stato… Ho seguito rigorosamente il mio piano di viaggio fino alla capitale cinese, dopo di che ho lasciato che eventi esterni o incontri interessanti determinassero il mio percorso. Se una città mi piaceva, mi fermavo di più, se incontravo qualcuno di interessante mi aggregavo a lui per 2/3 giorni. Tutto ciò ha reso il viaggio estremamente ricco di avventure. Stesso discorso per quanto riguarda il pernottamento: per le prime tappe avevo qualche contatto rimediato da Couchsurfing (che si e’ rivelato utilissimo), dopo di che mi sono trovato a svegliarmi ogni mattina senza sapere dove avrei dormito la sera stessa. Questo ha dato al viaggio una dimensione di totale libertà…

Ero ancora “inesperto”, quindi ho viaggiato all’avventura ma con le “spalle coperte”; quasi sempre in ostello, in zone più o meno turistiche. Non avevo pianificato di percorrere quei 25.000 km in un numero di giorni adeguato, quindi il prezzo degli spostamenti, e conseguentemente il costo dei visti, 530 euro in totale, influirono in maniera decisiva sul bilancio dei miei primi cinque mesi e mezzo di viaggio con una spesa media giornaliera di circa ventisei euro.

Ma in Australia ero deciso a recuperare tutti i soldi spesi…

iphone foto rientro 1678